Ubuntu Touch: smartphone Nexus compatibili

Ubuntu Touch è un ottimo sistema operativo per dispositivi mobili

La cosa positiva di installare un sistema operativo Ubuntu Touch sul proprio dispositivo mobile porta ad una serie di aspetti positivi riuscendo a rendere la propria esperienza molto più divertente. Un aspetto molto interessante sta nel fatto che mediante Ubuntu possiamo finalmente prendere le distanze da almeno una delle grandi multinazionali che vanno a creare problemi a tutti gli utenti che speravano in una rete libera. Big G è il signore incontrastato di internet e nel mondo dei dispositivi mobili.

Ubuntu e Ubuntu Touch rappresentano un prodotto molto interessante proprio nella libertà di vivere la propria vita il più vicino alla libertà tanto sperata. Anche in questo caso possiamo notare come vi sia una mancanza quasi assoluta di virus, molto importante se si va a parlare di un dispositivo mobile adoperato per il lavoro. Ciò significa che i propri dati sono in una cassaforte. Touch è migliore di Android anche perché non è appesantito da Java quindi può essere adoperato anche su dispositivi più vecchi quindi è possibile riutilizzare un vecchio dispositivo mobile facendolo tornare pienamente operativo, ma è questa una delle caratteristiche che hanno reso Linux famoso.

Ubuntu Touch supporta dispositivi mobili come il LG Nexus 4 ed i tablet Acer Nexus 7 e Nexus 10. Nella prossima guida verrà trattato il processo d’installazione e tutte le caratteristiche.

Comandi Linux essenziali: i primi cinque

I comandi Linux sono importanti in Ubuntu e nelle altre distro

I comandi Linux sono un elemento molto importante qunado si parla di Ubuntu perché rappresentano un punto essenziale perché la libertà di poter fare tutto o quasi tutto in piena libertà sta proprio nell’uso del sistema operativo. E’ importante tenere presente che alcuni di questi potrebbero creare realmente dei problemi al sistema operativo quindi quando li incontreremo verranno ampiamente segnalati in modo da limitare al massimo i rischi. Uno degli aspetti interessanti di Ubuntu sta nel fatto che offre moltissime funzionalità sia per coloro che adoperano il sistema operativo con interfaccia grafica sia quella per linea di comando in base alle conoscenze che si dispongono.

Comandi Linux essenziali: vediamo i primi cinque comandi

Il primo comando da tenere in grande attenzione è top ed è anche quello che comporta meno rischi e che può quindi essere adoperato da tutti gli utenti. E’ interessante tenere presente che mediante questo comando è possibile vedere l’utilizzo delle risorse dai processi. Può essere molto utile se si decide di non mettere il proprio computer troppo in difficoltà. Per chiudere questo processo basta usare la combinazione Ctrl + C. Se si desidera avere una versione più semplificata del precedente è necessario adoperare htop che permette di avere un maggior controllo, è possibile usare htop.  In questo caso è necessario installarlo:

sudo apt-get install htop

bastano in effetti pochi secondi per completare l’operazione. Un altro comando molto importante è pstree che permette di controllare i vari processi presenti nel sistema in modo molto semplice. Andando a parlare di comandi interessanti non si può non parlare del cd, change directory, che serve, come si comprende dal nome, di cambiare la directory corrente. Per ottenere informazioni e file da internet è possibile adoperare il comando curl.

Sono presenti molti altri comandi linux

Nelle prossime guide andremo a vedere gli altri comandi Linux più o meno essenziali.

Emulatori Nintendo per Ubuntu: scopriamo i migliori

Quali sono i migliori emulatori Nintendo per Ubuntu?

Sono presenti molti emulatori Nintendo per Ubuntu e ciò rende l’uso di questo sistema operativo molto più interessante. In effetti è possibile sempre di più non solo lavorare con questo sistema operativo ma anche divertirsi perché sono sempre di più i videogiochi che possono far divertire molto gli amanti di Ubuntu. In questo articolo andremo a parlare di quelli dedicati alla Nintendo anche se, come vedremo in seguito, è possibile optare per altre piattaforme.

In primo luogo per scegliere è necessario decidere qual è la piattaforma preferita in modo da poter scegliere i migliori emulatori Nintendo per Ubuntu:

  • Mupen64plus-Qt: è possibile optare per questa applicazione se si decide di optare per i giochi per Nintendo 64. E’ importante aggiornare le librerie grafiche in modo tale che la grafica a video sia il più possibile fluida;
  • mGBA: se si amano invece i videogiochi per Gameboy Advance si può optare per quest’ottimo emulatore in modo tale da poter adoperare tutti i titoli per questo videogioco;
  • GFCE Ultra NES: come si può facilmente intuire dal nome, si va a parlare di un ottimo emulatore per i giochi della Nintendo classica, quella ad 8 bit per intenderci. E’ molto interessante sia per le funzionalità sia per il livello di grafica;
  • Nestopia: questo software è interessante perché non solo permette di adoperare tutti i giochi, PAL e NTSC, ma anche la possibilità di salvare i progressi ed addirittura creare i video dei propri giochi.

Gli emulatori Nintendo per Ubuntu possono essere un ottimo modo per garantirsi una serie di ore di divertimento tenendo presente che è possibile giocare ad una serie di titoli molto interessanti prodotti per Nintendo.

Whatsdesk: l’app messaggistica istantanea WhatsApp

Whatsdesk: la versione non ufficiale per Ubuntu di WhatsApp Desktop

Parlare di Whatsdesk è molto importante perché una delle cose che mancavano in Ubuntu erano le applicazioni per WhatsApp, Telegram perché essendo applicazioni messaggistica istantanea molto usate sia per lavoro sia per lo svago era una bella mancanza. Per fortuna alcuni sviluppatori hanno deciso di risolvere questa mancanza andando a proporre nel Ubuntu Store una versione non ufficiale per WhatsApp per i computer fissi e notebook. Ma come funziona? Ebbene noi di Ubuntu Professionale lo abbiamo provato per vedere se vi sono delle problematiche nell’uso, soprattutto se la sincronizzazione tra computer e dispositivo mobile arriva con una velocità sufficiente.

Quasi ogni giorno cerchiamo nuove applicazioni Ubuntu e dopo un pò di ricerca abbiamo visto la tradizionale icona di WhatsApp ed abbiamo deciso di approfondire Whatsdesk. Andando a leggere le note di rilascio abbiamo notato che il software è nella versione “stable” ovvero stabile cosa che in effetti è un ottimo biglietto da visita. Attualmente si trova alla versione 0.2.18 con una serie di aggiornamenti abbastanza veloci. Questa applicazione è stata creata da Gustavo Gonzalez.

Quindi prima di tutto abbiamo visto che il modo per la sincronizzazione è identico a quello per la versione online ovvero tramite il codice QR. Quindi dopo alcuni secondi c’è stata l’effettiva sincronizzazione che ha portato all’accesso a tutte le funzionalità di questa applicazione. L’uso è apparso da subito molto fluido senza alcun tipo di problemi. Ho inviato e ricevuto un gran numero di messaggi e file di qualsiasi tipo. Naturalmente la velocità di trasmissione non è dovuta solo all’applicazione ma anche la connessione ad internet. Per concludere non abbiamo potuto appurare che non vi sono stati crash di nessun tipo durante l’uso di Whatsdesk. Accedendo al profilo, basta cliccare sulla propria immagine del profilo c’è il menu formato da Tools, dove è possibile scegliere se chiudere completamente l’applicazione o lasciarla nella barra degli strumenti e View per determinare le caratteristiche di visualizzazione.